EQUILIBRIO INTESTINALE? NO PROBLEM CONTROLLANDO IL MICROBIOTA!

Stabilire e mantenere l’equilibrio intestinale è importante per il nostro benessere, come è altrettanto importante seguire un’alimentazione sana e naturale.

Con il corso di Consulente Olistico in Educazione Alimentare Naturale e Nutrizione Energetica della Scuola Nazionale di Naturopatia, in partenza presso le sedi di Conegliano (in provincia di Treviso) e Mestre (in provincia di Venezia), scoprirete tutti i segreti per stabilire l’equilibrio tramite una sana alimentazione ayurvedica.

Scopriamo di più sul microbiota, la nostra flora batterica intestinale…

Sono due le principali regole che permettono di ristabilire l’equilibrio del nostro microbiota:

  1. Trattare bene il proprio corpo e la sua igiene: fare più esercizio fisico, ventilarsi e idratarsi regolarmente, praticare la respirazione addominale, prendersi il tempo necessario per masticare adeguatamente e digerire, evitare al massimo gli eccessi alimentari.
  2. Riseminare la propria flora con i fermenti lattici, anche chiamati probiotici, che transitano nel tubo digestivo influenzando microbioti e mucosa intestinale. Non tutti i ceppi hanno le stesse proprietà. Alcuni contribuiscono a migliorare la flora intestinale, altri migliorano il transito, favoriscono l’assorbimento dei minerali e vitamine, altri ancora rinforzano il sistema immunitario.

I loro effetti dipendono dunque dalla fonte batterica ma anche dalla dose, che per essere attiva deve essere minimo di un miliardo di batteri.

La base dell’alimentazione microbiotica

Il regime alimentare del microbiota non è solo un sistema per perdere peso, ma un vero meccanismo per riequilibrare la flora intestinale che avrà effetti anche e sopratutto in termini di benessere generale e vi aiuterà anche ad avere il ventre piatto! Alcuni alimenti permettono di mantenere l’equilibrio di questo prezioso alleato:

– La frutta e i legumi, sorgenti di fibre alimentari

– I bifidobatteri, utili per la digestione. L’ideale è consumarli crudi ben masticati o cotti al vapore, e sono da favorire quelli che hanno un effetto prebiotico (cioè che fungono da nutrimento ai batteri dei microbioti permettendo loro di moltiplicarsi): carciofo, asparago, banane, cipolla, fico, topinambur, le spezie (cannella e curcuma).

– Gli alimenti ricchi di fermenti lattici che si trovano naturalmente nel cavolo crudo, yogurt, latte fermentato (latte ribot, kefir) e nei i formaggi fermentati come miso, kombucha, tempeh…

Quello che si deve evitare

Per mantenere un buon equilibrio del microbiota, è anche necessario evitare tutta una serie di alimenti che portano a processi infiammatori nel sistema immunitario. In particolare il glutine, le carni (sono preferibili pesce e crostacei), gli zuccheri e le farine bianche, gli alimenti trasformati e artificiali, gli alimenti iper acidi, gli edulcolanti artificiali.

Non vi resta che provare…benessere assicurato!

Siete interessati a ricevere maggiori informazioni sul corso di Consulente Olistico in Educazione Alimentare Naturale e Nutrizione Energetica in partenza a ottobre? Compilate il modulo di contatto posto a fine articolo o chiamateci al numero 0438 336730 della sede di Conegliano o allo 041 962820 per la sede di Mestre.

Scrivo alla sede di: ConeglianoMestre

LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica
8h-10h10h-12h14h-16h16h-18h18h-20h

ATTENZIONE: spuntare la casella per inviare la richiesta

Newsletter sino