LA NOIA AL LAVORO E LE SOFFERENZE CHE NE POSSONO DERIVARE: IL SUPPORTO DEL COUNSELOR OLISTICO

Le tecniche del counseling olistico sono ottimali per aiutare le persone a uscire dalla depressione causata dall’ambito lavorativo. In una società in cui il valore del lavoro è fortissimo, è possibile realizzarsi quando non si ha un impiego? Fino a qualche tempo fa la realizzazione personale si costruiva attorno alla famiglia, poi c’è stata un’inversione e adesso le persone costruiscono la loro riuscita prevalentemente in ambito professionale. Un impiego dovrebbe essere solo un vettore di trasformazione dell’individuo perchè egli, avendo un’attività, fa degli sforzi per rispondere a compiti e a problemi. Infatti il piacere e la soddisfazione derivano dalla stimolazione del cervello.

L’inattività al lavoro può essere sinonimo di grande sofferenza. Il deterioramento mentale e fisico causato dalla mancanza di mansioni causa sfiducia, caduta dell’autostima e destrutturazione rispetto al futuro. Infatti bisogna fare una accurata distinzione tra lavoro e attività: si può avere un lavoro ma non fare niente!!!

La rilevanza patologia della mancanza di mansioni al lavoro si verifica anche quando il lavoratore viene pagato anche se rimane a casa (tipico caso di persone in disoccupazione speciale, cassa integrazione oppure in mobilità).

Che la persona vada in ufficio o che rimanga a casa il risultato è lo stesso perché rimane comunque inattiva. Giuridicamente quindi non si rompe solo il suo contratto di lavoro perchè non ha più un’’attività professionale (mentre dal punto di vista legale deve poterla esercitare), ma anche il contratto psicologico: NON PUO’ LAVORARE, ANCHE SE NE HA VOGLIA!

La depressione causata dalla mancanza di lavoro tecnicamente viene chiamata anche tecnicamente BORE-OUT. Essa è caratterizzata da quattro tappe:

  • la noia al lavoro;
  • la reazione del lavoratore che cerca una soluzione;
  • una depressione profonda durante la quale la persona si destruttura;
  • “l’uscita” quando il malato è costretto a trovare un’altro lavoro.

Ma le quattro tappe possono essere anche simultanee, in ogni caso il fatto di allertare qualcuno sulla propria situazione di sofferenza è già molto positivo.

Dunque qualcuno che non lavora, ma che si confronta con delle problematiche da risolvere e che agisce imparando può essere fiero di se. In compenso tutti quelli che non hanno un obiettivo “MUOIONO”. Se volete uccidere qualcuno, è facile: mettetelo in una stanza dove non ha assolutamente niente da fare. Se non riesce a crearsi un immaginario interiore, a poco a poco lascerà andare ogni cosa.

Volete ricevere maggiori informazioni sul nostro corso di Alimentazione? Allora chiamateci al 0438 336730 (Conegliano) 041 962820 (Mestre) oppure compilate direttamente il modulo di contatto che troverete nel nostro sito https://ispi-naturopatia.it/contatti/

Seguite la nostra pagina Facebook per rimanere sempre in contatto con noi ed essere sempre informati su tutte le novità e gli eventi olistici!!!

Scrivo alla sede di: ConeglianoMestre

LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica
8h-10h10h-12h14h-16h16h-18h18h-20h

ATTENZIONE: spuntare la casella per inviare la richiesta

Newsletter sino